SardiniaIn alla scoperta della Sardegna
Andrea Mura nuovo Testimonial dell' Unicef
pubblicato il 12/12/2013 10:58:05
Il popolare velista sardo Andrea Mura è ora nuovo testimonial per l’UNICEF.

Mura è reduce dal terzo posto ottenuto in coppia con Gilles Lamirè nella Transat Jacques Vabre, classica “regata del caffè” da Le Havre al Brasile. E dal successo nel giugno di quest’anno nella Ostar, la più dura delle regate in solitario.
Ha appena lanciato la nuova sfida: nel 2014 proverà a rivincere la Route du Rhum, regata velica transatlantica in solitario che si svolge ogni quattro anni. Si parte da Saint Malò, in Bretagna, e si arriva a Point à Pitre, in Guadalupa, dopo 3.543 miglia, nelle insidiose acque del Nord Atlantico. Andrea l’ha vinta nel 2010, primo italiano ad entrare nel club dei navigatori solitari, club a cui appartenevano principalmente leggende francesi. Evento così eccezionale da colpire l’allora Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano.

Mura, concentrato di passione, innovazione e spirito di sacrificio, sarà così un perfetto testimonial dell’UNICEF. Sarà peraltro il primo sardo a ricevere un riconoscimento di questo tipo, che raramente viene attribuito a sportivi.

Mura in passato ha veleggiato con la bandiera UNICEF e non nasconde ora la propria gioia e soddisfazione: “Si tratta sicuramente di un riconoscimento ma anche di una grande responsabilità. Mi adopererò al meglio per portare avanti la causa dei bambini svantaggiati.”

Mura non è nuovo ad iniziative di questo tipo a favore dei bambini: nel maggio di quest’anno è diventato infatti testimonial del Rotary International per l’iniziativa END POLIO NOW.

Andrea Mura verrà nominato testimonial UNICEF a Cagliari il 14 dicembre presso la sede della Rinascente (sesto piano, ore 18.30) nel corso di una cerimonia. Per l’occasione indosserà un abito confezionato dalle sorelle Piredda di Cagliari, in omaggio alla grande tradizione sartoriale isolana.
>