SardiniaIn alla scoperta della Sardegna
Escursione Cala Goloritzè
pubblicato il 04/04/2013 15:01:52
Arrivati a Baunei si prende la direzione per Tortolì, poi si va verso l’altopiano del Golgo, si percorre una strada asfaltata e poco prima di raggiungere la chiesetta di San Pietro si gira a destra per una strada sterrata fino ad arrivare ad un parcheggio custodito dove c’è un punto di ristoro.

Cala Goloritzè
Sulla destra del parcheggio vediamo una roccia che ci indica la strada, il sentiero comincia ad inerpicarsi, procediamo a fianco della ”Serra Salinas” una volta arrivati in cima comincia la discesa verso la spiaggia. Il panorama è assolutamente spettacolare, la natura ci offre colori indescrivibili, continuiamo per il sentiero che non è segnato ma ben è definito, scorgiamo delle piccole grotte che servono da riparo ancor oggi ai pastori e tutt’intorno lecceti secolari, scendiamo ancora e troviamo altri ripari per gli animali sotto la roccia. In lontananza si intravede la famosa Aguglia di Cala Goloritzè, cominciamo ad inoltrarci nella boscaglia e arriviamo a un punto dove due enormi rocce si uniscono per formare un bellissimo arco, continuiamo a scendere e la Aguglia si fa sempre più prominente, una bellissima roccia davanti a noi scavata dal vento sembra che ci voglia riparare e troviamo delle panchine per un pic nic, passiamo oltre, il mare si avvicina, tutt’intorno oleandri fioriti che accompagnano il nostro percorso,arriviamo a un piccolo spiazzo e sotto la bellissima spiaggia ci accoglie.
Un mare con dei colori che non hanno eguali, una spiaggia spettacolare con rocce bianche incastonate in essa, non possiamo che godere della bellezza di questo paradiso….. al ritorno non potremmo altro che portare con noi un bellissimo ricordo.
Difficoltà percorso : ( E ) -Media
Durata percorso : andata e ritorno circa 3,5 ore.

Foto da: www.turismo.ogliastra.it
>