SardiniaIn alla scoperta della Sardegna
A Tonara per la festa del torrone
pubblicato il 13/02/2013 10:59:40
Foto di Ida Bini
A Tonara, piccolo borgo immerso tra i boschi di castagno della Barbagia, in provincia di Nuoro, il lunedì dell’Angelo si celebra anche la festa del torrone: per tutto il giorno di Pasquetta l’aria profuma di dolce e croccante, di miele, mandorle e noci. Ovunque nei locali e per le strade del borgo si degusta il torrone caldo, appena uscito da sa forredda, il fornello di mattoni riscaldato con la legna di agrifoglio, lavorato e preparato come si faceva duecento anni fa. E’ una tradizione cara agli abitanti di Tonara e ai suoi tanti visitatori che in questi giorni di Pasqua possono conoscere altre abilità artigianali del borgo sardo: i mobili e le cassapanche intagliate, i mestoli e i taglieri in legno (teruddas e taggeris), le cubedinas, piccole botti per vino o acqua, le fanugas e le fressadas, tappeti e arazzi, e is sonaggias, i caratteristici campanacci di cui Tonara è l’unico centro di produzione in Sardegna, apprezzato da pastori e collezionisti.
>