SardiniaIn alla scoperta della Sardegna
AGRICOLTURA GREEN
Imprenditrice sarda premiata a Roma

pubblicato il 06/05/2014 22:38:04
Importante riconoscimento per una giovane imprenditrice di Arbus del settore agro-zootecnico, Monica Saba, che oggi a Roma ha ricevuto dal sottosegretario Giuseppe Castiglione il Premio "De@Terra", che il ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali assegna ogni anno a sei donne che in tutta Italia si sono distinte per l'impegno e la passione in attività agricole. Monica Saba è arrivata ai primi posti della graduatoria contribuendo alla crescita economica, sociale e culturale delle aree rurali.

L'imprenditrice ha un curriculum ricco di esperienze: nel 2001, seguendo una tradizione di famiglia, diventa coltivatrice diretta e allevatrice di capre. Nel 2005 ha aperto il minicaseificio "Genn'e Sciria" per trasformare il latte che proviene dal gregge che vive allo stato brado nutrendosi di macchia mediterranea, erbe aromatiche ed endemiche, dal quale ricava formaggi e ricotte dalle particolari qualità nutrizionali, sensoriali e dalle caratteristiche organolettiche eccellenti. La sua scelta di rispettare la natura fino in fondo l'ha spinta, con l'aiuto di importanti partner, quali Edilana e Casa Verde Co2, a diventare una Food Cheese Designer: ha introdotto nella sua azienda un packaging realizzato con tessili selvatici di lana autoctona sarda termo igrometrica (firmata Edilana) che permette di mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche del formaggio.

Con fantasia e impegno ha creato un binomio tra arte e sapori realizzando abiti e cofanetti che avvolgono i suoi formaggi.

Pluripremiata in numerosi concorsi (tra i più importanti c'è una menzione speciale per il packaging al Caprino d'Oro 2012), l'imprenditrice è attualmente vicepresidente del Consorzio turistico "Ciao" e vice coordinatrice regionale di Coldiretti Sardegna. Nel 2013 si è avvicinata a nuovi progetti come l'utilizzo dei forni solari del Re Sole, realizzati sempre con isolante termico di Edilana, che consentono di cucinare senza gas ed elettricità usando semplicemente la radiazione solare diretta, eliminando così totalmente le emissioni di C02.
>