SardiniaIn alla scoperta della Sardegna
"Le Isole del gusto" 2014: la manifestazione gastronomica della provincia di Oristano raddoppia
pubblicato il 31/01/2014 16:45:34
di Cristina Grassi

dal 15 febbraio 2014 al 23 marzo 2014
dal 26 aprile 2014 al 25 maggio 2014

Anche nel 2014 la Camera di Commercio di Oristano, con la collaborazione delle associazioni di categoria, propone la rassegna gastronomica Mediterranea “Le Isole del Gusto”, giunta alla nona edizione con lo scopo di valorizzare valorizzazione il territorio e le produzioni tipiche agroalimentari di qualità.

Quest'anno la manifestazione coprirà due periodi: quello di carnevale, dal 15 febbraio al 23 marzo 2014, e la primavera, dal 26 aprile al 25 maggio 2014.

Il filo conduttore di "Isole del Gusto 2014" saranno i legumi (fagioli, lenticchie, ceci, fave, piselli, lupini) e la Vernaccia. Questi prodotti verranno declinati in ricette tradizionali o innovative presso trentadue strutture tra ristoranti, agriturismo e ittiturismo della provincia.

I legumi rappresentano una delle basi della dieta mediterranea che trova in Sardegna una delle sue massime espressioni; la Vernaccia è una delle produzioni tipiche del territorio oristanese per eccellenza.

Anche quest'anno verrà riproposta la suddivisione dei menù in due categorie: “I sapori della tradizione” e “I sapori dell’innovazione”, mentre i prezzi massimi sono fissati a 35 euro per i ristoranti, 25 euro per gli agriturismi e 27 per gli ittiturismi (con sconti per i bambini).

La valutazione dei menù sarà a cura di un'apposita commissione nominata dalla Camera di Commercio e, come già gli altri anni, verrà attribuito un premio al menù più apprezzato dai clienti (ai quali sarà richiesto di compilare una scheda di valutazione).

La commissione valuterà la fedeltà alla tradizione del territorio e ai principi della dieta mediterranea, la stagionalità dei prodotti, l'armonia e il gusto del piatto, la proposta di abbinamento con i vini, il servizio.

La Vernaccia di Oristano Doc potrà essere proposta come aperitivo e come accompagnamento ai piatti o, ancora, come ingrediente. La Camera di Commercio fornirà ai ristoranti un elenco di riferimento di produttori locali, mentre gli agriturismo potranno utilizzare le materie prime prodotte nell'ambito dell'azienda agricola.
>