Sardinia In, periodico di cultura, informazione e turismo sulla Sardegna. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti.
Ultime Notizie:
Strip Sinistra
Strip Destra
ARCHEOLOGIA
Condividi nei social network   

Il complesso prenuragico di Monte d’Accoddi


sardegna (sassari) sassari
pubblicato il 02/07/2013 23:09:57 nella sezione "Archeologia"


Il complesso prenuragico di Monte d’Accoddi
Il complesso prenuragico di Monte d’Accoddi è la più importante area archeologica della Sardegna preistorica (ossia dei tempi anteriori alla protostorica Civiltà Nuragica), per la marcata concentrazione di differenti tipologie costruttive e per lo uno straordinario monumento, a tutt’oggi unico non solo in Europa ma nell’intero bacino Mediterraneo, talmente singolare da essere definito come “la ziqqurath di Monte d’Accoddi”.
Gli scavi archeologici hanno portato alla luce una serie di imponenti costruzioni, costituite dai resti di due strutture templari sovrapposte pertinenti a fasi culturali tardo neolitiche ed eneolitiche. La più antica frequentazione umana del pianoro di Monte d’Accoddi è da attribuirsi al Neolitico Medio (ca. 4000 anni a.C.); in una successiva fase, pertinente alla Cultura di Ozieri del Neolitico Recente (ca 3.500-2.900 a.C.), il sito vede l’insediarsi di numerosi gruppi umani che realizzano diversi villaggi - con capanne quadrangolari, distribuite su una superficie di circa 16 ettari - ed una necropoli ipogeica con tombe a domus de janas. Questi estesi abitati fanno capo ad un centro cerimoniale - evidentemente di una certa importanza - con diversi menhir, lastre sacrificali e blocchi sferoidi dall’incerto e misterioso significato.
In una fase matura della Cultura di Ozieri le genti del luogo edificano un grande santuario: una struttura tronco piramidale, di m 25 x 27 circa alta m 5,50 ca., preceduta da una rampa - sulla quale si erge un grande vano rettangolare di m 12,50 x 7,20 con ingresso a sud (la “casa del dio” ?). Tutte le superfici di questa grandiosa costruzione sono intonacate e dipinte, principalmente di rosso ocra (da quì la denominazione di “Tempio rosso”) seppure non mancano tracce di colori come il giallo e il nero.
Intorno al 2.800 a.C. circa il “Tempio Rosso” ormai in rovina (per via dei crolli e, forse, in seguito ad un violento incendio) viene completamente coperto con strati alternati di terra, pietre ed “albino” (battuto di marna calcarea locale polverizzato e pressato) che sulla sommità superano i tre metri di spessore; per contenere l’enorme pressione esercitata da questi riempimenti viene realizzata quella “incamiciatura” muraria in blocchi ciclopici di calcare che oggi connota il monumento all’esterno. In questo modo viene eretto il c.detto “Tempio a gradoni”, grande struttura troncopiramidale (m 36 x m 29) costruita con grandi blocchi sommariamente sbozzati posti su di un unico paramento lungo il perimetro esterno. Per raggiungerne la sommità una seconda lunga m 41,80 si sovrappone a quella più antica coprendola completamente. La sua forma complessiva di questo monumento non trova finora alcun confronto né in Sardegna né in tutto il Mediterraneo; l’aspetto complessivo richiama invece l'architettura templare mesopotamica ed in particolare le ziggurath del III millennio a.C.

Anche questo edificio conserva per secoli la funzione sacrale, perdurata fino alla media Età del Rame. Con l’Età del Bronzo Antico (1.800 a.C. circa), quindi prima della nascita della Civiltà Nuragica, il luogo di culto non è in uso ed il monumento “a gradoni” è ormai in rovina; la sua sacralità è forse solo un ricordo quando alla sommità della collinetta artificiale viene sepolto un bambino accompagnato da poveri vasi di terracotta. Si arriva così all’epoca contemporanea quando l'impianto di batterie contraeree, durante la seconda guerra mondiale, con l’escavazione di una profonda trincea arreca danni irreparabili agli strati superiori del monumento.
Sassari (Sassari)
Tel:(39) 334 8074449
Website:www.museosannasassari.it/index.php?it/101/siti-e-monumenti/8/complesso-prenuragico-di-monte-daccoddi
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Leggi articoli simili
sardegna (cagliari) armungia
Nuraghe Armungia imponente custode del territorio Sardo
Necropoli di Bonorva in Sardegna: un museo a cielo aperto vecchio di 5000 anni sepolto dal cemento
sardegna (nuoro) nuoro
PARCO ARCHEOLOGICO DI TANCA MANNAPrima giornata dedicata all’archeologia sperimentale
La collina di Giovanni Lilliu
sardegna (oristano) genoni
ALLA SCOPERTA DELLA GIARA ARCHEOLOGICA
A MONTE PRAMA UN ALTRO GIGANTEStraordinario: stavolta è intero
sardegna (sassari) torralba
Il nuraghe di Santu Antine Enigmi di Pietra
Tutto pronto per il trasloco dei giganti di Mont’e PramaSaranno esposti a a marzo a Cagliari nella mostra dedicata a Giovanni Lilliu
GIGANTI DI PRAMA TRA TOMBAROLI E NUOVE STATUE
Shardana e Popoli del Mare decenni di studi su un problema ancora irrisolto.
Offerte Sardinia In scopri la sardegna in vacanza
Cerca negli articoli

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News e curiosità
IL TERRITORIO GALLURESEParticolarità del nord-est della Sardegna
UN ARBRESH MOLTO AMICO DEI SARDI
ETIMOLOGIA DEL NOME DELLASINARA
SARDEGNA E TIRRENIA La suggestione storico-linguistica allinterno della questione etrusca.
LA VICENDA DELLE CARTE DI ARBOREAUnappassionante caso dellottocento sardo.
Sport e natura
TREKKING NEL CUORE DELLA SARDEGNASei giorni immersi nella natura del Supramonte
YOGA AL TRAMONTO SULLA GRANDE GIARAUna giornata di cultura e rilassamento
ESTRAZIONE DELLE ESSENZE: ACQUA AROMATICA DI INULA
SCUOLA DI VELA SECONDO IL METODO VELAMARE
AUTUNNO ED INVERNO IN SARDEGNA
Luoghi religiosi e musei
IL SANTUARIO DI NOSTRA SIGNORA DI GONARE
Chiesa di SantElia
Il museo del bisso
Il museo del vino a Berchidda
La via dei Santuari
Enogastonomia
I LABORATORI KOENDILa cucina le ricette ed i racconti.
BIRRE ARTIGIANALI DELLA SARDEGNAPresentata la guida sabato 26 Novembre
LA GALLURA DAI VINI DOROIl 7 Giugno a San Quirico dOrcia
TASTE OF EXCELLENCE ACCENDE LA MARINA DI PORTO CERVOContinuano le degustazioni gratuite e le cene stellate nel cuore della Costa Smeralda
CULINGIONIS DE MENDULA
Circoli Fasi
QUARTA EDIZIONE DI VISIONI SARDEIl bando di concorso per corti e documentari sardi.
L’ARTE DI BONARIA MANCA DAI NURAGHE ALLA TERRA ETRUSCA Il 21 e il 22 Maggio a Tuscania.
LA CAMPAGNA DI CROWFUNDING PER SALVARE LISOLA DI BUDELLISu Nuraghe incontra Max Zegna
EL VAGN E PER ANNA VINCONO I PRIMI PREMI DEL CONCORSO VISIONI SARDE
SVELATI I FINALISTI DI VISIONI SARDESono nove e saranno distribuiti nel Continente a cura della FASI
Spiagge
CALA DOMESTICAUna delle cale più belle e selvagge della Sardegna.
SPIAGGIA DI MANGIABARCHE
IS PRANEDDAS
SPIAGGIA DI TUEREDDA
SPIAGGIA DI CALA BANANA
Eventi e feste
L’ARTE NERA. IMPRIMATUR ET REPRIMATURDal 7 ottobre al 19 novembre 2017 al Museo Naturalistico del Territorio G. Pusceddu
SAGRA DELLE MANDORLEA Baressa Sabato 9 / Domenica 10 Settembre 2017
PRIMAVERA NEL MARGHINE A BORTIGALIDue giornate ricche di tradizioni cultura delizie gastronomiche e... primati!
A TUSCANIA CON BONARIA MANCA
CAGLIARI SUONARassegna di musica da cameradal 27 al 30 dicembre 2015
Arte e artigianato
MIGRANTES PER LEUROPADopo il grande successo a Cagliari la mostra itinerante toccherà altri comuni della Sardegna
GIOIELLI DI PANE E OROLa creatività di Francesca Bellu
100 ANNI NEL SEGNO DI GALEPA Casale di Pari si ricorda la figura di Galep celebre fumettista di origini sarde.
LASSA SAS BRULLAS DI LORENZO VACCA Il 5 Agosto a Lodine
MAGIA E POESIA DEL VINOConcorso di pittura estemporanea
Mangiare
RISTORANTE LOUNGE BAR AND DELIUn mix di eccellenze targate Sardegna per l’Aqua Lounge
SA MANDRA AGRITURISMO
Ristorante trattoria Balcana
Seadas e ravioli sardi di patate formaggio e menta in Indonesia
Il ristorantino di Bosa VerdeFiume
Dormire
OLIVASTRI E LENTISCHI MILLENARIPer una vacanza in pieno relax sul lago di Liscia.
IL MIGLIOR RESORT MEDITERRANEO 2014Chia Laguna Hotel premiato al World Travel Awards
HOTEL RIVIERA
LA NOSTRA TERRASardigna
Settimana del Baratto 18-24 Novembre 2013. Ecco tutti i B&B aderenti in Sardegna
Archeologia
NURACHI o NURAXINIEDDUVarie tipologie nuragiche.
IDEE INNOVATIVE PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E GITE SCOLASTICHELaboratori didattici per le scuole e per le famiglie
BENTORNATI A CASANurnet  e il gruppo Archeologia della Sardegna acquistano quattro bronzetti alla vergognosa asta di Londra.
A MONTE PRAMA UN ALTRO GIGANTEStraordinario: stavolta è intero
GIGANTI DI PRAMA TRA TOMBAROLI E NUOVE STATUE
Storie e leggende
PERCHE I SARDI BEVONO COSI TANTA BIRRA?
SU TIRAZZU
Sas dies imprestadas ed i giorni della merla
La breve emigrazione della mia famiglia. Stralci di ricordi
Rivivere la storia
Musica e poesia
TUTTO PRONTO PER IL PREMIO ANDREA PARODI 2015Un fitto programma dall8 al 10 Ottobre a Cagliari.
AL VIA IL BANDO DEL PREMIO ANDREA PARODILunico concorso italiano di World Music
FABRIZIO DE ANDR CANZONI NASCOSTE STORIE SEGRETE.Il libro di Walter Pistarini
SCADE IL 31 LUGLIO IL BANDO DEL PREMIO ANDREA PARODILunico concorso Italiano di World Music
TRACCE DI TE VIAGGIO NELLA MUSICA DI FRANCESCO RENGAIl legame del cantautore alla Sardegna nel ricordo della madre.
Luoghi da vedere
UN VIAGGIO A TINNURAConosciuto come il paese dellarte
LA MINIERA DI MONTE VECCHIO
PERCHE’ VISITARE PATTADA?
LISOLA DI MAL DI VENTRE
SARDEGNA IN CAMPEGGIOSegreti per un viaggio a 5 Stelle
Sub e nautica
IL CAPODOGLIO ALBINO NEL CANYON DI CAPRERA
IMMERSIONE NELLA GROTTA DI NEREO
LA NAVE DELLISOLA DEI CAVOLI
DUE FOTO DEL MARE SARDO VINCONO PREMIO INTERNAZIONALE
Il Relitto del Clan Ogilvie