Sardinia In, periodico di cultura, informazione e turismo sulla Sardegna. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti.
Ultime Notizie:
Strip Sinistra
Strip Destra
SPORT E NATURA
Condividi nei social network   

L’asinello bianco nell'isola dell'Asinara


sardegna (sassari)
pubblicato il 24/10/2013 20:29:37 nella sezione "Sport e natura"


L’asinello bianco nellisola dellAsinara
L’asinello bianco (Equus asinus var. albina) abita l’isola dell’Asinara da tempo non precisabile. La sua origine è da attribuirsi da animali allevati dall’uomo e poi abbandonati, che col tempo hanno finito per inselvatichirsi. Perciò non si tratta di un animale del tutto selvatico, sebbene dal punto di vista naturalistico sia importante per la sua rarità. Il suo aspetto è simile a quello dell’asino sardo comune: taglia ridotta, poco meno di un metro al garrese; testa grande di forma quadrangolare, con fronte che negli animali giovani ha profilo concavo, caratteristica che scompare in età adulta (quando il profilo diventa diritto); le orecchie sono piccole, il muso roseo, il collo corto e sottile, ingentilito da una criniera media. Il tronco è raccolto e compatto, la spalla dritta e corta, il dorso leggermente disteso e lievemente depresso; la groppa, breve e lievemente inclinata, termina con una coda piuttosto corta. Il torace è stretto e basso, il garrese è poco pronunciato; i lombi sono forti e ben attaccati, gli arti corti e robusti, gli appiombi regolari grazie alle zampe diritte e ben piantate sul terreno, le articolazioni sono spesse e larghe; lo zoccolo è piccolo, bianco e poco resistente. La caratteristica che più marcatamente contraddistingue questo animale è la colorazione bianca del suo mantello, dovuta probabilmente a una mutazione di colore trasmessasi nel tempo e conservatasi per l’isolamento a cui è stato sottoposto. In realtà appaiono candidi solamente gli asinelli appena nati, poiché gli individui adulti sono color crema o bianco sporco: questa variazione cromatica dipende però solo dalla polvere e dalla sporcizia che li ricopre. Altra caratteristica evidente sono gli occhi rosei e celesti cangianti, e le palpebre rosate (come tutte le altre mucose apparenti) a causa del gene dell’albinismo. Proprio l’albinismo è il diretto responsabile della fotofobia, che causa la tipica andatura insicura. Con il termine albinismo si definisce un’alterazione ereditaria del metabolismo della melanina caratterizzata dalla diminuzione o assenza di tale pigmento, nelle zone in cui esso è normalmente presente. Si tratta di un difetto enzimatico determinato geneticamente, che provoca un blocco della biosintesi della melanina da parte dei melanociti, peraltro presenti in numero normale. Vive allo stato brado nel Parco Nazionale dell’isola dell’Asinara, fra pascoli, cespugli e rocciai, dal mare all’entroterra. Apparentemente sembrerebbe diffuso in tutto il territorio, ma in realtà preferisce frequentare solamente le località di Trabuccato, sulla costa centro-orientale, Santa Maria, sulla costa sud-orientale, Fornelli a sud e Cala d’Oliva al centro-nord-est. Il numero degli individui attualmente presenti sull’isola è stimato in circa 100 asinelli bianchi (tra i due sessi), ai quali occorre aggiungere alcune decine di individui distribuiti in Sardegna (Foresta Burgos, Le Prigionette, Is Arenas) e nella penisola (Poppi e Collazzone). L’accoppiamento avviene tra la fine dell’inverno e la primavera, e i piccoli nascono da febbraio ad agosto dell’anno successivo. I gruppi familiari sono formati da tre o quattro femmine, fecondate dai maschi più forti. Da uno studio condotto su alcuni esemplari sembrerebbe che la popolazione di asinello albino dell’Asinara sia caratterizzata da una notevole scarsità di ricambio genetico e da una marcata consanguineità; questo fatto potrebbe rappresentare un pericolo per la popolazione stessa, in quanto è maggiormente esposta a malattie ereditarie, inoltre ci potrebbero essere delle conseguenze sulla riproduzione, con bassa fertilità delle fattrici ed una generale predisposizione ad eritemi e dermatiti, localizzate prevalentemente sul collo e sulle orecchie, soprattutto in seguito a morsi di lotta. Il Parco, al fine di conservare il patrimonio genetico di questa specie, ha stipulato due convenzioni specifiche, con l’Ente Foreste della Sardegna e con la Facoltà di Veterinaria di Sassari, attraverso le quali viene garantito un monitoraggio costante sullo stato di salute degli animali.
(Sassari)
Tel:39 3461737043
Website:www.sognasinara.it/
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Leggi articoli simili
sardegna (olbia-tempio) luras
Sozzastru lolivo piu antico dEuropa
Sardegna: La Sei Giorni Internazionale di Enduro
sardegna (nuoro) orosei
1 GIUGNO 2014: VIENI ANCHE TU!!!Al Camping Cala Ginepro la giornata di CROSS TRIATHLON
sardegna (ogliastra) cardedu
Alla scoperta della Sardegna in canoa
Il cavallo anglo-arabo-sardo è una delle pietre miliari dellallevamento in Italia
sardegna (carbonia-iglesias) sant'antioco
SantAntioco Le fioriture di inizio primavera
sardegna (medio campidiano) arbus
La pecora nera di Arbus
sardegna (nuoro) dorgali
Sardegna escursione al Canyon di Garroppu
Autunno e Inverno in Sardegna
sardegna (nuoro) fonni
Sardegna nelloasi di Donnortei incontri ravvicinati con cervi sardi e daini
Offerte Sardinia In scopri la sardegna in vacanza
Cerca negli articoli

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News e curiosità
IL TERRITORIO GALLURESEParticolarità del nord-est della Sardegna
UN ARBRESH MOLTO AMICO DEI SARDI
ETIMOLOGIA DEL NOME DELLASINARA
SARDEGNA E TIRRENIA La suggestione storico-linguistica allinterno della questione etrusca.
LA VICENDA DELLE CARTE DI ARBOREAUnappassionante caso dellottocento sardo.
Sport e natura
TREKKING NEL CUORE DELLA SARDEGNASei giorni immersi nella natura del Supramonte
YOGA AL TRAMONTO SULLA GRANDE GIARAUna giornata di cultura e rilassamento
ESTRAZIONE DELLE ESSENZE: ACQUA AROMATICA DI INULA
SCUOLA DI VELA SECONDO IL METODO VELAMARE
AUTUNNO ED INVERNO IN SARDEGNA
Luoghi religiosi e musei
IL SANTUARIO DI NOSTRA SIGNORA DI GONARE
Chiesa di SantElia
Il museo del bisso
Il museo del vino a Berchidda
La via dei Santuari
Enogastonomia
I LABORATORI KOENDILa cucina le ricette ed i racconti.
BIRRE ARTIGIANALI DELLA SARDEGNAPresentata la guida sabato 26 Novembre
LA GALLURA DAI VINI DOROIl 7 Giugno a San Quirico dOrcia
TASTE OF EXCELLENCE ACCENDE LA MARINA DI PORTO CERVOContinuano le degustazioni gratuite e le cene stellate nel cuore della Costa Smeralda
CULINGIONIS DE MENDULA
Circoli Fasi
QUARTA EDIZIONE DI VISIONI SARDEIl bando di concorso per corti e documentari sardi.
L’ARTE DI BONARIA MANCA DAI NURAGHE ALLA TERRA ETRUSCA Il 21 e il 22 Maggio a Tuscania.
LA CAMPAGNA DI CROWFUNDING PER SALVARE LISOLA DI BUDELLISu Nuraghe incontra Max Zegna
EL VAGN E PER ANNA VINCONO I PRIMI PREMI DEL CONCORSO VISIONI SARDE
SVELATI I FINALISTI DI VISIONI SARDESono nove e saranno distribuiti nel Continente a cura della FASI
Spiagge
CALA DOMESTICAUna delle cale più belle e selvagge della Sardegna.
SPIAGGIA DI MANGIABARCHE
IS PRANEDDAS
SPIAGGIA DI TUEREDDA
SPIAGGIA DI CALA BANANA
Eventi e feste
L’ARTE NERA. IMPRIMATUR ET REPRIMATURDal 7 ottobre al 19 novembre 2017 al Museo Naturalistico del Territorio G. Pusceddu
SAGRA DELLE MANDORLEA Baressa Sabato 9 / Domenica 10 Settembre 2017
PRIMAVERA NEL MARGHINE A BORTIGALIDue giornate ricche di tradizioni cultura delizie gastronomiche e... primati!
A TUSCANIA CON BONARIA MANCA
CAGLIARI SUONARassegna di musica da cameradal 27 al 30 dicembre 2015
Arte e artigianato
MIGRANTES PER LEUROPADopo il grande successo a Cagliari la mostra itinerante toccherà altri comuni della Sardegna
GIOIELLI DI PANE E OROLa creatività di Francesca Bellu
100 ANNI NEL SEGNO DI GALEPA Casale di Pari si ricorda la figura di Galep celebre fumettista di origini sarde.
LASSA SAS BRULLAS DI LORENZO VACCA Il 5 Agosto a Lodine
MAGIA E POESIA DEL VINOConcorso di pittura estemporanea
Mangiare
RISTORANTE LOUNGE BAR AND DELIUn mix di eccellenze targate Sardegna per l’Aqua Lounge
SA MANDRA AGRITURISMO
Ristorante trattoria Balcana
Seadas e ravioli sardi di patate formaggio e menta in Indonesia
Il ristorantino di Bosa VerdeFiume
Dormire
OLIVASTRI E LENTISCHI MILLENARIPer una vacanza in pieno relax sul lago di Liscia.
IL MIGLIOR RESORT MEDITERRANEO 2014Chia Laguna Hotel premiato al World Travel Awards
HOTEL RIVIERA
LA NOSTRA TERRASardigna
Settimana del Baratto 18-24 Novembre 2013. Ecco tutti i B&B aderenti in Sardegna
Archeologia
NURACHI o NURAXINIEDDUVarie tipologie nuragiche.
IDEE INNOVATIVE PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E GITE SCOLASTICHELaboratori didattici per le scuole e per le famiglie
BENTORNATI A CASANurnet  e il gruppo Archeologia della Sardegna acquistano quattro bronzetti alla vergognosa asta di Londra.
A MONTE PRAMA UN ALTRO GIGANTEStraordinario: stavolta è intero
GIGANTI DI PRAMA TRA TOMBAROLI E NUOVE STATUE
Storie e leggende
PERCHE I SARDI BEVONO COSI TANTA BIRRA?
SU TIRAZZU
Sas dies imprestadas ed i giorni della merla
La breve emigrazione della mia famiglia. Stralci di ricordi
Rivivere la storia
Musica e poesia
TUTTO PRONTO PER IL PREMIO ANDREA PARODI 2015Un fitto programma dall8 al 10 Ottobre a Cagliari.
AL VIA IL BANDO DEL PREMIO ANDREA PARODILunico concorso italiano di World Music
FABRIZIO DE ANDR CANZONI NASCOSTE STORIE SEGRETE.Il libro di Walter Pistarini
SCADE IL 31 LUGLIO IL BANDO DEL PREMIO ANDREA PARODILunico concorso Italiano di World Music
TRACCE DI TE VIAGGIO NELLA MUSICA DI FRANCESCO RENGAIl legame del cantautore alla Sardegna nel ricordo della madre.
Luoghi da vedere
UN VIAGGIO A TINNURAConosciuto come il paese dellarte
LA MINIERA DI MONTE VECCHIO
PERCHE’ VISITARE PATTADA?
LISOLA DI MAL DI VENTRE
SARDEGNA IN CAMPEGGIOSegreti per un viaggio a 5 Stelle
Sub e nautica
IL CAPODOGLIO ALBINO NEL CANYON DI CAPRERA
IMMERSIONE NELLA GROTTA DI NEREO
LA NAVE DELLISOLA DEI CAVOLI
DUE FOTO DEL MARE SARDO VINCONO PREMIO INTERNAZIONALE
Il Relitto del Clan Ogilvie